Pellerino e Roda: “Torino Città Universitaria”

Pellerino e Roda: “Torino Città Universitaria”

La città universitaria torinese conta nel suo insieme su 100.000 studenti in una città di 900.000 abitanti: la qualità dei due Atenei, Universita e Politecnico, è tra le migliori d’Italia, ma anche Accademia delle Belle Arti, Conservatorio, IED, IAAD a, e le altre Scuole di alta formazione rappresentano per la città una grande risorsa.

Perciò questa Giunta Comunale si è dotata di un piano specifico per Torino Città Universitaria che prevede azioni per rendere sempre più attrattiva Torino per gli studenti, per i ricercatori e per i docenti: atenei più forti nella didattica sono più forti anche nella ricerca e la sinergia tra i due profili crea quella ricaduta sociale e scientifica a vantaggio del territorio e del suo sistema economico cherappresenta la terza missione dell’università.

LEGGI APPROFONDIMENTI – http://mariagraziapellerino.it/torino-citta-universitaria/)

OBIETTIVI RAGGIUNTI

• Torino Città Universitaria come progetto condiviso tra la Città, gli Atenei e le Istituzioni di alta Formazione
• Immatricolati in costante crescita negli ultimi 5 anni in controtendenza rispetto al dato nazionale
• Studenti internazionali aumentati del 366%. Studenti fuori sede aumentati del 122%
• Percentuale di diplomati immatricolati pari al 56%, mentre il dato nazionale è al 47%
• Comunicazione del sistema universitario torinese in Italia e nel mondo (Portale StudyinTorino, tavolo TCU internazionalizzazione, web marketing, comunicazione con ambasciate, scambi internazionali scolastici, partecipazione di TCU agli eventi inter- nazionali)
• Masterplan sulle residenze universitarie
• Orientamento universitario in entrata
• Opportunità di lavoro per studenti universi- tari con le 200 ore al
Comune di Torino (es. Scuola dei Compiti e in altri servizi)

CRITICITA’ E PROBLEMATICHE

• Bassa percentuale laureati: meno del 20% della popolazione di età compresa tra i 25 e i 34 anni
• Diminuzione passaggi da diploma a Università: era al 61%, ora è al 56%
• Spazi didattici insufficienti
• Spazi per la comunità universitaria piut- tosto carenti.
• Necessità di collegare il Job Placement universitario con quello della Città e di altri centri che offrono opportunità di lavoro.
• Servizi di supporto agli studenti molto scarsi specie in alcune aree (ad es. presso il CLE mancano librerie, cartolerie, fotocopisterie, bar ecc.)
• Trasporti (in particolare difficile la situazione del CLE e del polo di Grugliasco).
• Diritto allo studio, migliorato ma non ancora del tutto rispondente alla platea di aventi diritto, welfare universitario, ristoranti e mense universitarie, sportello casa, spazi per lo sport.
• Abbandono e dispersione nel primo biennio ancora troppo elevati.

OBIETTIVI FUTURI

• Aumentare il numero di laureati giovani residenti a Torino.
• Potenziare l’orientamento in entrata e in uscita.
• Ridurre la dispersione dei primi 2 anni con forme di tutoraggio di studenti degli ultimi anni.
• Aumentare gli spazi didattici degli atenei e gli spazi di studio e sosta per la comunità universitaria in città.
• Migliorare e implementare i servizi men- sa per studenti e docenti/ricercatori. Aumentare l’offerta residenziale a prezzo calmierato e per i borsisti.
• Sportello Casa per incontro tra domanda e offerta di alloggi, fondo di garanzia per morosità, più informazioni sulle agevolazioni ai proprietari, emersione delle locazioni in nero.
• Mappa digitale di opportunità culturali, sportive e sociali per la comunità universitaria.
• Più opportunità di lavoro per gli studenti universitari e migliore informazione in merito. Connessioni con imprese, incontri con aziende, mentoring.
• Creare le condizioni per la permanenza a Torino di studenti internazionali post- laurea in alleanza con il sistema produttivo e imprenditoriale.
• Stabilire con la Città modalità di utilizzo proficuo delle opportunità offerte dai tiroci- ni obbligatori degli studenti universitari, ma anche delle capacità e dei saperi di docenti e ricercatori.
• Costruire con gli Atenei e il sistema imprenditoriale e professionale percorsi di life long learning.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Facebook/Progetto Torino

Twitter/Progetto Torino

Instagram/Progetto Torino

YouTube/Progetto Torino